0039 0403480411 info@radovani.it
Seleziona una pagina

Quanto costa la realizzazione di un impianto domotico?

Progettare una nuova abitazione è un’operazione complessa, soprattutto quando bisogna far rientrare nel budget tutte quelle piccole cose che possono rendere una semplice casa la casa dei tuoi sogni.

Risparmierai dove possibile, questo è chiaro, ma devi sapere fin da adesso che se stai pensando di investire in una casa completamente automatizzata non stai buttando via i tuoi soldi ma stai aumentando il valore del tuo immobile.

I costruttori questo lo sanno bene. Realizzare un’abitazione con un impianto domotico porta ad incrementare il valore dell’immobile dal fino al 15% . In poche parole ti troverai fra le mani un immobile più facile da vendere. Notizia interessante visto il periodo di crisi immobiliare in cui si trova l’Italia. Così la domotica diviene un investimento immobiliare che determina un incremento del valore commerciale dell’abitazione e un importante argomento di vendita.

Quanto costa e quanto ti permetterà di risparmiare?

Arrivare a casa e trovare il riscaldamento acceso alla temperatura desiderata, vedere le telecamere di sicurezza sul tablet, inserire l’antifurto da controllo remoto, vedere chi suona alla porta anche quando sei seduto sul divano e aprire la porta dallo smartphone, sono tutte sicuramente delle gran comodità. Tutte cose fantastiche che migliorano la qualità e la sicurezza della tua vita e ti fanno anche risparmiare sulle bollette.

Ma qualcuno ti ha mai detto quanto potresti spendere per un impianto domotico?

Ovviamente il costo dell’impianto varia in base ai servizi di cui ti vuoi dotare, ma in linea di massima il costo della parte elettrica dipenderà da:

  • il numero dei dispositivi da cui vuoi gestire l’intero impianto

  • la configurazione dell’impianto elettrico

  • la complessità legata all’integrazione dell’impianto domotico con altri sistemi tecnologici

Arrivati a questo punto il suggerimento da seguire è semplice: scegliete un impianto base.

Con un impianto base sarà poi possibile aggiungere in qualsiasi momento tutti gli optional del caso, senza preventivi da capogiro e senza lavori di muratura.

Ma che cosa si intende per impianto base ? Le prese e qualche luce e basta? No, con un impianto base potrai:

  • controllare l’accensione delle luci,

  • controllore il riscaldamento di ogni stanza scegliendo orari e temperature,

  • le prese elettriche per la distribuzione dell’energia come in un impianto tradizionale e tutte le protezioni da cortocircuito e protezioni delle persone con salvavita

  • spegnere tutta la casa con un unico click

  • ripristinare automaticamente l’impianto elettrico in caso di distacco della corrente (come quando al primo temporale salta la corrente e il frigorifero rimane spento per ore… o giorni!)

Una volta realizzato un impianto domotico di base potrai anche scegliere di aggiungere dispositivi e funzioni a tuo piacimento, sempre mantenendo i costi contenuti.

Vuoi sapere cosa potresti fare con un impianto avanzato? Ecco cosa potrai fare:

  • regolare l’intensità luminosa delle luci

  • creare scenari luminosi, ovvero luci che si accendono con varie combinazioni in base a varie esigenze

  • gestire il clima in base alla presenza di persone o alla stagionalità e dividerlo in zone

  • il controllo carichi, ovvero evitare il distacco della fornitura elettrica nel caso di accensione simultanea di più elettrodomestici

  • controllare le tapparelle delle veneziane con risparmi sulle bollette,

  • controllore le tende in base al sole e agli eventi atmosferici come il forte vento,

  • controllare gli allarmi di frigoriferi, pompe, ed altri dispositivi che è meglio avere sempre sotto controllo,

  • controllare l’impianto attraverso smartphone o tablet,

  • misurare i consumi ed avere report giornalieri, settimanali, mensili o annuali,

  • integrare l’impianto con i sistemi di antintrusione e di videosorveglianza,

  • gestire i sistemi di irrigazione in base a settori, orari, previsioni meteo e in base all’umidità del terreno (in caso sia da poco piovuto).

Ma tutte queste cose verranno dopo che avrai installato il tuo impianto domotico base.

I costi per la realizzazione di un impianto domotico base, salvo rare eccezioni, sono sempre legati a 3 caratteristiche dell’abitazione:

  • la sua grandezza in metri quadri,

  • il numero dei vani,

  • il numero dei punti luce e delle prese.

Per un preventivo personalizzato contattaci subito su: info@radovani.ite saremo lienti di aiutarti a dare valore al tuo immobile e investire nel risparmio.

Contattaci ora!

L’interessato, letta l’informativa sotto riportata, accetta espressamente e presta il consenso al trattamento dei propri dati.

SiNo

Leggi la Privacy Policy del modulo di contatto

Seguici sui social!

Contattaci ora!

L’interessato, letta l’informativa sotto riportata, accetta espressamente e presta il consenso al trattamento dei propri dati.

SiNo

Leggi la Privacy Policy del modulo di contatto

Seguici sui social!